Algebra

 

Vintage-Watch-And-Daisy-tall-l.jpg

I suoi occhi

m’hanno insegnato

i numeri più belli:

quelli del mio carattere.

Uno ad uno,

hanno compromesso

l’algebra

della mia vita.

A ripensarci

vorrei potermi voltare

oggi

e sorridergli ancora.

Quanto tempo è trascorso

dal labirinto

circostanziato

che ha tracciato il mio ritmo?

Possiedo solo

il demone di me stessa

 imploro distanza

ma innamorata rimango.

Aveva gli occhi

che sapevano di notte:

facevano paura!

Come un gatto nero, dritto,

infondo ad un vicolo cieco.

E una lavagna

inaspettata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...