Come polvere

Sono come polvere: mi faccio spazio nel pulito ed infetto anche quel poco di bello che riesco ad ottenere.
Sono come polvere: c’è chi mi è allergico e, perciò, mi evita.
Sono come polvere: un semplice panno può distruggere la mia integrità, riducendomi in piccolissimi granelli che finiranno un po’ qui e un po’ lì.
Sono come polvere: un’ aspirapolvere può risucchiarmi, quando c’è il sole, per il solo gusto di rispedirmi fuori, una volta buio.
Sono come polvere: di un tenue colore bianco, ma lascio una scia nera sul palmo della mano di chi mi sfiora.
Sono come polvere: la componente di un gesso che si sgretola mentre scrive: – Non ce la faccio.
Sono come polvere: sono stata spazzata via ed ora regno tra i rifiuti.
Sono come polvere: il vento ha fatto sì che mi spostassi, in modo tale  da ricondurmi sopra quella maledetta mensola dove tutto ebbe inizio.
Sono come polvere e percorro il mio ciclico viaggio… ancora una volta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...